Quadro automatico ATS per la casa

COME  INSTALLARE UN GRUPPO ELETTROGENO HYUNDAI

 Vedi come installare un gruppo elettrogeno insonorizzato HYUNDAY con motore diesel. La pagina contiene una guida generale ed un addestramento per una installazione a regola d'arte di un gruppo elettrogeno in locale chiuso.

IL QUADRO ATS PERMETTE DI COLLEGARE IL GRUPPO ELETTROGENO ALL'IMPIANTO DI CASA. POTETE ANCHE VALUTARE IL SOCCORRITORE SPECIE SE DOVETE ALIMENTARE LA POMPA SOMMERSA IN CASO DI BLACK OUT. SONO DISPONIBILI EVOLVE S1 & S2 UNITAMENTE AD UPS DA 3 e 4kW.

COME  INSTALLARE UN GRUPPO ELETTROGENO PRAMAC PMD5000

 Vedi come installare il quadro automatico ATS EVOLVE su un gruppo elettrogeno PRAMAC dotato di connettore presa per quadro ATS. Il quadro in dotazione non è solitamente idoneo per l'impianto elettrico di casa in quanto non provvisto della temporizzazione di scambio. Inoltre il quadro PRAMAC non risulta dotato di carica batteria. Trovate importanti dettagli alla pagina seguente:

SOSTITUIRE IL QUADRO ATS PRAMAC

IL PASSAGGIO DA UN PRODOTTO MEDIOCRE AL PRODOTTO DI CLASSE PER ECCELLENZA COSTA MENO DI QUANTO IMMAGINATE

BERNINI DESIGN DA SEMPRE LEADER MONDIALE NEI QUADRI ATS PER GRUPPI ELETTROGENI. PER NOI TECNICA ARTE E DESIGN SONO LO SCOPO DEL NOSTRO LAVORO. 500.000 APPARECCHIATURE FUNZIONANTI NEL MONDO SONO IL BIGLIETTO DA VISITA CHE NON LASCIA DUBBI.

SE AVETE UN GRUPPO ELETTROGENO DI TIPO WFM MOTORIZZATO HONDA ECCO LA GUIDA ALLE CONNESSIONI
COME  INSTALLARE UN GRUPPO ELETTROGENO WFM

 Vedi come installare il quadro automatico ATS EVOLVE su un gruppo elettrogeno WFM motorizzato HONDA. Evolve utilizza il software FUZZY per controllare l'avviamento dei motori HONDA. Per attivare il software consigliamo di selezionare il motore HONDA dal menu principale scelte motori di EVOLVE. La connessione al gruppo elettrogeno è molto semplice. Consigliamo di aggiungere un relè per comandare il motore in modo preciso. La centralina HONDA è piuttosto sensibile ai disturbi se il quadro è lontano. Aggiungendo un piccolo relè potete mettere il quadro EVOLVE a centinaia di metri di distanza.

SOSTITUIRE IL QUADRO ATS ELCOS

Quadro automatico ATS

CHIEDETE UNA CONSULENZA GRATUITA AL 335 70 77 148

 Il quadro automatico ATS è indispensabile per collegare un generatore di corrente all'impianto elettrico di casa.  Il generatore di corrente è un gruppo elettrogeno a tutti gli effetti. Un insieme di un motore a scoppio, diesel, gas o benzina, accoppiato ad un alternatore che  trasforma la energia meccanica in energia elettrica. Il funzionamento di questa macchina ha un costo di esercizio piuttosto elevato per cui se ne raccomanda l'uso ai soli casi in cui è indispensabile una sorgente di  energia in mancanza della rete elettrica pubblica. Il gruppo elettrogeno è una macchina inoltre complessa che può essere fonte di seri problemi di sicurezza. In questa pagina consigli utili per installazione ed utilizzo.

[1] CORPO DI POLICARBONATO [2] PANNELLO COMANDI [3] CHIUSURA IP65 [4] PRESA AGGIUNTIVA [5] TELERUTTORI INTER BLOCCATI [6] SERRACAVI IP65

Manuale Installatore   Manuale Utente       Istruzioni On-line

COME DIMENSIONARE IL GRUPPO ELETTROGENO

COME INSTALLARE UN GRUPPO ELETTROGENO

 

 

Video addestramento quadro automatico ATS

 

Cosa è un quadro automatico ATS

Il termine ATS è una sigla in lingua inglese che significa letteralmente 'Automatic Transfer Switch'. In pratica un interruttore con due posizioni che collega l'impianto elettrico alla rete pubblica od alla rete di emergenza. Spesso c'è una posizione neutra in cui l'impianto non è collegato del tutto. Letteralmente significa 'interruttore automatico di trasferimento del carico'. Tecnicamente parlando la definizione è corretta. Di fatto, questi componenti non si usano da diversi anni ma ne hanno conservato il nome. In altre parole, quello che oggi si chiama quadro AUTOMATICO ATS (doppiatura della parola automatico) è un quadro che all'interno ha 2 contattori di potenza (chiamati 'teleruttori), una centralina elettronica, un caricabatterie ed accessori vari. I teleruttori collegano l'impianto alla rete od al gruppo elettrogeno (mai contemporaneamente). I teleruttori sono comandati dalla centralina in modo automatico oppure manualmente a mezzo di pulsanti. La centralina si occupa di comandare e controllare automaticamente il gruppo elettrogeno. Con l'introduzione dell'elettronica il quadro ATS ha mantenuto solo il nome che ne descrive sommariamente la funzione. EVOLVE è un quadro ATS idoneo per impianti di potenza 4-6 e 9kVA. Questa pagina ne descrive tutti i dettagli.

 EVOLVE 4KVA

299€+IVA (364.78)

TRASPORTO COMPRESO

 EVOLVE 6KVA

349€+IVA (425.78)

TRASPORTO COMPRESO

  EVOLVE 6KVA CON GSM

448€+IVA (546.56)

TRASPORTO COMPRESO

 

 EVOLVE 9KVA CON GSM

499€+IVA (608.78)

TRASPORTO COMPRESO

 

Il quadro ATS Evolve funziona anche con i gruppi elettrogeni portatili

IL QUADRO EVOLVE PERMETTE L'ALLACCIAMENTO DI QUALSIASI GRUPPO ELETTROGENO AL VOSTRO IMPIANTO ELETTRICO

SE NON AVETE UN GRUPPO ELETTROGENO POTETE VALUTARE LA NOSTRA OFFERTA DA 3-4-5 kKW

FUNZIONI DEL QUADRO AUTOMATICO ATS

 

-COLLEGA IL GRUPPO ELETTROGENO AL VOSTRO IMPIANTO

- PROTEGGE L'IMPIANTO ELETTRICO ED IL GRUPPO ELETTROGENO

-FUNZIONA IN MODO AUTOMATICO MA ANCHE MANUALE

-PERMETTE ANCHE L'USO DI GRUPPI ELETTROGENI PORTATILI

-IDEALE PER IL COMANDO DELLE ELETTROPOMPE DEGLI SCANTINATI

-HA DECINE DI FUNZIONI PROGRAMMABILI FACILMENTE IMPOSTABILI

-MANTIENE CARICA ED EFFICIENTE LA BATTERIA DEL MOTORE

-POTETE TELECOMANDARLO DAL TELEFONO CELLULARE GSM

-CONTEGGIA L'ENERGIA ELETTRICA CHE USATE DALLA RETE E DAL GRUPPO

-SI INSTALLA FACILMENTE, LE PARTI INTERNE SONO MODULARI

-DISPLAY GRAFICO ED ISTRUZIONI IN LINGUA ITALIANA

-REGISTRAZIONE DEGLI ULTIMI 200 EVENTI VERIFICATESI

-MANTIENE CARICA ED EFFICIENTE LA BATTERIA DEL MOTORE

-PROTEGGE DAL SOVRACCARICO IMPIANTO E GRUPPO ELETTROGENO

-SCOLLEGA L'IMPIANTO SE IL GRUPPO ELETTROGENO NON FUNZIONA BENE

 

Come collegare un quadro automatico ATS

COME COLLEGARE IL QUADRO AUTOMATICO ATS AL VOSTRO IMPIANTO ELETTRICO

(A) Impianto senza QUADRO AUTOMATICO ATS e generatore

(A) illustra la situazione normale, senza il gruppo elettrogeno. La rete pubblica ha un interruttore generale che comprende il contatore di energia (1). Il
collegamento entra nella vostra abitazione (3) per mezzo di apposita entrata predisposta nel vostro impianto elettrico (2).

(B) Impianto con QUADRO AUTOMATICO ATS e Generatore

La figura (B) illustra il generatore di corrente (4) collegato al quadro comando gruppo elettrogeno (5). La distribuzione della rete elettrica è allacciata sempre allo stesso quadro (5). La uscita del quadro di comando (5) entra nella vostra casa (3) nel punto (2). In pratica tra la vostra casa e la rete pubblica si trova il quadro di comando del generatore di corrente. Leggendo sotto troverete la spiegazione dettagliata.

COLLEGARE LE POMPE SOMMERSE AL QUADRO AUTOMATICO ATS DI CASA

IN CASO DI BLACK OUT LA PROBLEMATICA FONDAMENTALE E' GARANTIRE IL FUNZIONAMENTO DELLE POMPE SOMMERSE. ESISTONO DEI GRUPPI SOCCORRITORI A BATTERIA. SONO CONSIGLIABILI PER BREVI BLACK OUT. MA NEL CASO DI UNA O DUE POMPE CON DISCRETA POTENZA IL GRUPPO ELETTROGENO GARANTISCE UN FUNZIONAMENTO SICURO. 

IN QUESTA PAGINA QUADRI AUTOMATICI ATS E LE POMPE SOMMERSE

 

Quadro automatico ats per gruppo elettrogeno

IN QUESTA FIGURA UN GENERATORE DI CORRENTE DA 4000W.  [1] CARROZZERIA DI PROTEZIONE [2] GRIGLIA ASPRIRAZIONE RAAFREDDAMENTO MOTORE [3] RUOTE PER IL TRASNINAMENTO [4] PANNELLO DI COMANDO [5] VANO BATTERIA [6] CHIAVE AVVIAMENTO  [7] TAPPO SERBATOIO   -   NOTA: NON VISIBILE NELLA FOTO, MA SOLITAMENTE SUL RETRO: PRESA EVAQUAZIONE GAS DI SCARICO  -

GRUPPO ELETTROGENO CON QUADRO AUTOMATICO ATS PER UN FUNZIONAMENTO SICURO

La potenza generata dai generatori di corrente per uso domestico è compresa tra i 4kW e 9kW. Sotto la potenza di 4KW si parla di generatori di corrente per uso hobbistico, giardinaggio, campeggio. Questi generatori non sono consigliati per la connessione alla  rete domestica. Ma con le dovute cautele possono essere usati per limitati periodi di tempo. Al di sopra dei 9KW parliamo già di gruppi elettrogeni di una certa potenza. Si entra nel settore industriale, con prestazioni al di sopra di quelle necessarie per una normale abitazione. Il gruppo elettrogeno è tuttavia, al di là della potenza generata, una 'macchina complessa'potenzialmente pericolosa. Si tratta di aspetti legati al motore: temperature pericolose, infiammabilità del carburante, parti meccaniche in movimento, pericolo di incendi, tossicità dei gas di scarico e molti altri aspetti ancora. Si tratta di una pericolosità dal punto di vista elettrico: scossa elettriche, corto circuiti eccetera. Come districarsi? Consigliamo di seguire i consigli di questa pagina web.

[1] SCHEDA CONTROLLO MADRE   [2] PRESE CORRENTE AUSILIARIE   [3]  SPINE PER IL GENERATORE-CARICO-RETE    [4] FUSIBILI DI PROTEZIONE    [5] TELERUTTORI INTERBLOCCATI   [6] SPINE DI CONNESSIONE INTERNA   [7] SENSORE CORRENTE

Quadro automatico ATS vista interna
PREZZO DEL QUADRO AUTOMATICO ATS NELLE VERSIONI BASE OPPURE CON TELECONTROLLO GSM

CON IL CONTROLLO GSM POTETE TELECOMANDARE IL VOSTRO IMPIANTO CON SEMPLICI COMANDI SMS. DOVETE SOLO ACQUISTARE UNA SIM DA INSERIRE NEL MODEM IN DOTAZIONE DEL QUADRO AUTOMATICO. 

4KVA 299€ +IVA   /    6KVA 349€ +IVA    /  9KVA GSM 499€ +IVA

vedi pagamento on-line inizio pagina

PREZZO DEL QUADRO AUTOMATICO ATS  E DEL GRUPPO ELETTROGENO QUANTO VIENE A COSTARE UN KIT CHIAVI IN MANO.

Per quanto riguarda il prezzo del gruppo elettrogeno la scelta è vastissima. Il vantaggio di EVOLVE è quello che permette il collegamento anche di gruppi elettrogeni portatili. Occorre, in questo caso, seguire le nostre istruzioni in merito al collegamento del quadro automatico ATS.  Il costo di un gruppo elettrogeno ad avviamento elettrico da accoppiare al quadro automatico ATS Evolve spazia dai 900€ ai 3000€. Il fattore che più incide sul costo sono: qualità ed affidabilità del motore, livello di insonorizzazione, qualità dei parametri elettrici dell'alternatore. Altro fattore è la installazione che potrebbe andare dai 200 ai 1000 € in base a molti parametri e molte variabili. In caso di dubbi potete contattarci per consigli. Altri parametri da considerare sono i seguenti: motore diesel, gas o benzina?  Il motore diesel è il top della soluzioni, ma per piccole potenza il costo della insonorizzazione è considerevole. Se prevedete lunghi ma rari black outs, il diesel è la soluzione ideale. Il motore a benzina è molto delicato ma è adatto a tutti gli impieghi. Programmare il quadro EVOLVE per le prove periodiche per evitare problemi dovuti alla inattività del motore. Usare motori a GAS dove si intende fare un uso massiccio del generatore; non solo quindi in caso di black out.

VEDI IL PREZZO DEL NOSTRO SISTEMA DIESEL DA 5KW (6KVA)

Quadro automatico ATS pannello di comando

 

[1] PULSANTE RICONOSCIMENTO ALLARMI     [2] DISPLAY GRAFICO   [3] PULSANTI DI NAVIGAZIONI [4] COMANDO CHIUSURA TELERUTTORE RETE   [5] COMANDO APERTURA TELERUTTORI  [6] COMANDO CHIUSURA TELERUTTORE GENERATORE   [8] SEGNALAZIONI DI ALLARME  [9] INDICAZIONE DI PRESENZA RETE   [10] INDICAZIONE PRESENZA GENERATORE   [11] COMANDI SELEZIONE MODI OPERATIVI

 

MODI OPERATIVI

Il quadro automaticoATS controlla un gruppo elettrogeno monofase con eventuale connessione alla Rete. Dispone di indicatori luminosi chiamati Led e visualizzatore grafico (Display) per mostrare i parametri del motore, misure elettriche, allarmi ed impostazioni. Il quadro ATS è programmato dal costruttore del generatore o dall’elettricista installatore. Sono disponibili dei parametri programmabili per l’utente per adattare il quadro alla installazione domestica. Queste istruzioni sono valide per  il quadro ATS  da 4-6-9 KVA (se non diversamente specificato).

 

SELEZIONE DI UN MODO OPERATIVO DEL QUADRO AUTOMATICO ATS

Il modo operativo è selezionato dai pulsanti [O] / [MAN] e [AUTO-TEST]. In caso di interruzione della alimentazione (sconnessione batteria e simultanea mancanza rete) il quadro ATS memorizza il modo operativo. Quando si ri-alimenta il quadro, il quadro ATS ritorna nel modo operativo precedente alla interruzione della alimentazione.

 

QUADRO AUTOMATICO ATS MODO SPENTO

  Premere [ O ] per alcuni secondi per selezionare il modo SPENTO. Il contattore di rete e generatore vengono aperti, il motore viene fermato. Tutte le funzioni vengono disattivate. Il display indica il messaggio [MODO SPENTO]. Premere [MAN] o [AUTO-TEST] per riattivare il quadro ATS.

ATTENZIONE: ANCHE CON TUTTI GLI INDICATORI SPENTI, POTREBBE ESSERE PRESENTE TENSIONE DI RETE NELL’IMPIANTO E NEL QUADRO AUTOMATICO ATS. PER UNA TOTALE SICUREZZA SEZIONARE L’IMPIANTO CON L’INTERRUTTORE GENERALE E BLOCCARE LA PARTENZA DEL GRUPPO ELETTROGENO

 

QUADRO AUTOMATICO ATS MODO MANUALE

Premere MAN; il Led giallo del quadro automatico ATS  si illumina ed il display indica il messaggio [MODO MANUALE]. Premere di nuovo, e mantenere premuto il pulsante MAN fino ad ottenere l’avviamento del motore (il led lampeggia velocemente a motore in moto).

Quando si accende in modo permanente il led verde ‘Presenza Generatore’ premere il pulsante [I-KG]; il led verde KG si illumina indicando che il carico è alimentato dal generatore. Se il Led verde ‘G’ lampeggia oppure è spento, significa che la tensione è fuori dai limiti; in questo caso, non premere il pulsante [I-KG]. Per trasferire il carico alla rete premere [I-KM] quando il Led verde ‘Rete presente’ è acceso; il KG si apre ed il KM si chiude dopo un ritardo di 2 secondi. Per fermare il motore, ripremere il pulsante MAN. Quando il motore è fermo il Led giallo MAN rimane acceso stabilmente.

Per aprire un contattore del quadro automatico ATS premere brevemente il pulsante [ O ] in qualsiasi momento. Se si tiene il pulsante [ O ] premuto a lungo, Evolve 9  entra in modo ‘SPENTO’ e disattiva tutti i contattori.

QUADRO AUTOMATICO ATS  SPIEGAZIONE KW KVA COME DIMENSIONARE IL GRUPPO ELETTROGENO

LA MISTERIOSA LETTERA KAPPA ATTEZIONE ALL'USO INGANNEVOLE DEI KW E DEI KVA

La lettera K indica 'KILO'; una lettera che esprime il valore effettivo diviso per mille. 1KW significa 1000 WATT. 4KW significa 4000 WATT. Si usa K per emettere i 3 zeri. Le potenze sotto i 1000W non hanno molta rilevanza nel settore dei gruppi elettrogeni dove si parla normalmente dai  50KW in su (ovvero 50,000 Watt)

 

COSA VUOLE DIRE KW

Se ragionate in termini di KW per il vostro generatore domenstico non sbagliate mai. Il kilowatt indica la potenza che l'energia rende disponibile per il vostro uso. Un faro da 1000 watt illumina una intera corte. Un lampada da tavolo da 20 watt illumina il votro libro. Una stufa da 2000Watt scalda una stanza. Un ferro da stiro da 1800 watt è un apparecchio potente. Un trapano da 400 watt puo' fare un buco da 10 mm in una parete. Un trapano da 2000 Watt riesce a fare un buco da  32 mm nel cemento.

Questo per dare alla vostra mente parametri indicativi dei watt. Dal punto di vista elettrico la potenza in KW si ottiene moltiplicando la tensione elettrica e la corrente elettrica. Questo solo nel caso in cui si tratta di apparecchiature con un assorbimento indipendente dall'uso che ne fate: esempio un ferro da stiro od una stufa elettrica. Nel caso del trapano, del frigorifero ed altri ancora il calcolo Tensione x Corrente non risulta sufficiente. Ecco la necessità dell'introduzione dei KVA speclialmente nel caso delle pompe sommerse (vedi più avanti in questa pagina)

COSA VUOLE DIRE KVA

Questo termine è usato solitamente per i gruppi elettrogeni industriali. Devono infatti tenere conto della connessione di  utenze particolari: motori elettrici, gruppi di continuità, stabilizzatori ed altri macchinari particolari con comportamenti diversi dal solito.

Questi macchinari hanno la necessità di una elevata potenza alla partenza con considerevoli flussi di corrente che non necessariamente comportano un consumo di energia reale. Si tratta di una potenza transitoria che tuttavia il quadro automatico ATS ed il gruppo elettrogeno deve sapere erogare. In questi casi oltre a tenere in considerazione la tensione e la corrente, si considera la capacità di erogare una tensione elettrica ed una corrente ben superiore alla stretta necessità dei KW. Ad esempio un buon gruppo elettrogeno da 10,000W (10KW) deve essere in grado di erogare 13KVA.

Una potenza il 20% - 25% superiore. In altre parole il KVA esprime quel qualcosa di potenza in piu' che deve sapere gestire il grupo elettrogeno per potere erogare una potenza effetiva di 10.000 WATT. Potrei avere 2 gruppi elettrogeni ambedue da 10KW ma se uno è in grado di gestire solo 11KVA non è adeguato allo scopo.

PER QUESTO MOTIVO OLTRE UNA CERTA POTENZA SI PARLA
DIRETTAMENTE DI KVA E NON KW

Nel caso di gruppi elettrogeni di tipo domestico, considerate le utenze tipiche  non ha senso parlare di KVA. Attenzione quindi: un generatore  da 4kVA non potrà mai erogare 4KW! Un gruppo elettrogeno da 4kW deve avere alemo una capacità di gestire 6KVA. Un gruppo da 4kVA al massimo è in grado di erogare 3,2KW. Non fatevi  ingannare dai numeri! Per non fare errori grossolani vi consiglio di fare i calcoli in KW ed alla fine moltiplicate per 1,3.

Per cui se avete un fabbisogno di 25oo watt in caso di black out vi occorre un gruppo elettrogeno da 2,5KW x 1,3 = 3,25KVA. In questo caso è sufficiente il quadro EVOLVE DA 4KVA.

LE POMPE SOMMERSE ED IL QUADRO AUTOMATICO ATS

Si tratta di pompe che solitamente intervengono con un galleggiante per svuotare dei tombini di accumulo di acqua piovana. Solitamente queste pompe funzionano in caso di temporali. Purtroppo in caso di temporali è alta la probabilità di black out. In questo caso occorre tenere un buon margine di potenza (moltiplicare minimo per 2) per garantire la partenza di queste pompe.

Ad esempio se avete una pompa da 1500W ed il malfunzionameto potrebbe compromettere allagamaneti, io useri un gruppo elettrogeno da 4KVA con il quadro automatico ATS EVOLVE da 4 KVA.

 

QUADRO AUTOMATICO ATS MODO OPERATIVO AUTOMATICO 

Premere [AUTO] finchè si illumina il Led giallo. Il contattore rete si apre dopo il tempo [MANCANZA RETE]. Il motore parte dopo un tempo programmato di [RITARDO AVV.TO]. Il led giallo [AUTO] lampeggia velocemente quando il motore è in moto. Dopo il tempo [RISCALDAMENTO]  se tensione e frequenza sono nei limiti impostati, il KG (contattore generatore) verrà chiuso. In caso di ripristino della rete, il KG si apre dopo il ritardo di [PRESENZA RETE]. Dopo il tempo programmato di [SCAMBIO KM KG] si richiude il KM (contattore di rete) ed il motore si ferma dopo il tempo di [RAFFREDDAMENTO].

In caso di arresto motore per avaria o emergenza, viene forzato il trasferimento del carico alla rete. In AUTO, Evolve9 può fare partire il motore periodicamente per mezzo della prova periodica . Durante la prova, il Led giallo di TEST lampeggia se il motore è in moto. In modo AUTO, Evolve9 può fare partire il motore se si attiva il Test Remoto. In questo caso il Led giallo TEST lampeggia a motore in moto. Evolve 9 può essere inibito in alcune ore del giorno in base alla programmazione [fascie orarie]  oppure usando il comando di Forzamento Rete.

Per fermare il motore, durante il modo AUTO,, consigliamo di premere [MAN] per selezionare il modo manuale; premere poi di nuovo [MAN] per fermare il motore. In caso di emergenza è possibile mantenere premuto  [ O ] per alcuni secondi: il quadro si spegne, ferma in motore e toglie la corrente al carico (sia dalla rete che dal generatore). Per avere corrente almeno dalla rete occorre usare il controllo manuale. Il display indica passo passo tutte le funzioni eseguite dal quadro per mezzo di messaggi descrittivi.

! !   ATTENZIONE   ! !            ! !   PERICOLO   ! !

NEL QUADRO AUTOMATICO ATS C’E’ PRESENZA DI TENSIONE PERICOLOSA ANCHE QUANDO LE SEGNALAZIONI SONO TOTALMENTENTE SPENTE

Modo Manuale del quadro automatico ats EVOLVE
Modo automatico quadro automatico ATS

QUADRO AUTOMATICO ATS MODO OPERATIVO TEST O PROVA 

Premere il pulsante [AUTO-TEST] fino a fare accendere il Led giallo Test (5 secondi). Evolve 9 farà partire il motore e trasferisce il carico al generatore solo in caso di mancanza rete se non programmato diversamente nel parametro [CONTROLLO KG]. Con motore in moto, il Led giallo [AUTO-TEST] lampeggia velocemente. Per uscire dal Test premere [AUTO-TEST] brevemente oppure premere il pulsante [MAN]. In Manuale potete fermare il motore.

QUADRO AUTOMATICO ATS PROGRAMMARE LE FASCIE ORARIE

In modo PAUSA, Evolve 9 non fa partire il motore per mancanza rete. Durante il [MODO PAUSA] indicato dal messaggio su display, il Led verde  ‘Presenza Rete’ lampeggia velocemente ad indicare il particolare modo di funzionamento. Per attivare la funzione di pausa occorre programmare una fascia oraria di lavoro:

 - programmare le fascie orarie in cui è ammesso il funzionamento del generatore (vedi sezione 8.4 del manule istruzioni).

 - premere il pulsante [AUTO] per attivare il modo operativo automatico.

 - il display indica il messaggio [MODO AUTO] nelle fascie orarie di funzionamento del generatore

 - il display indica il messaggio [MODO PAUSA] negli orari al di fuori delle fascie giornaliere ammesse. La programmazione di fabrica è 00:00(ON) e 24:00 (OFF) per cui, se il quadro è in automatico, il motore parte in caso di mancanza rete. Programmando ad esempio 07:00 (ON) /17:00 (OFF), Evolve farà partire il motore in caso di mancanza rete solo tra le 7 del mattino e le 17. Si restringe perciò la fascia oraria di funzionamento. Prima delle 7 e dopo le 17 il motore non partirà in caso di mancanza rete. Per fare partire il motore in modo PAUSA usare il modo MAN e procedere secondo istruzioni della sezione 2.2 del manuale istruzioni. Se selezionate di nuovo il modo automatico, Evolve 9 potrebbe fermare il motore se il Modo Pausa è ancora

QUADRO AUTOMATICO ATS GESTIONE DEGLI ALLARMI

 Il quadro automatico ATS Evolve gestisce gli allarmi nel seguente modo

A) - Simboli e segnalatori ottici a Led, indicanti la presenza di allarmi o blocchi.

B) - Possibilità di collegamento a sirena di allarme (Evolve ha il temporizzatore programmabile).

C) - Messaggi descrittivi con informazioni addizionali sul display grafico.

D) - Storico eventi in grado di memorizzare 200 allarmi ed eventi.

E) – Un pulsante di tacitazione sirena e riconoscimento allarme.

 

Istruzioni in caso di allarme del quadro automatico ATS:

 

  • Visionare il pannello frontale: un Led giallo indica preallarme ed un Led rosso indica blocco. Il display automaticamente apre una pagina che descrive i dettagli dell’allarme.
  • Alcuni allarmi, allo scopo di raffreddare il motore, fermano il motore dopo un tempo programmato. Consigliamo di attendere l’arresto del motore.
  • Premere il pulsante allo scopo di riconoscere l’allarme e tacitare la sirena. Se EVOLVE9 è in modo automatico, premere il pulsante [MAN] .
  • Consultare la seguente guida degli allarmi per ulteriori informazioni.
  • Rimuovere la causa dell’allarme e premere, per alcuni secondi, per cancellare l’allarme.Fare ripartire il motore in manuale per precauzione. Selezionate il modo operativo automatico se desiderato.

 

  ATTENZIONE  

  consultate sempre il costruttore del generatore od il manuale motore per verificare l’allarme intervenuto. Eventualmente rivedere le impostazioni degli allarmi. In queste tabelle di consultazione rapida si fa riferimento al manuale  installatore quadro atuomatico ATS Evolve. Nella tabella, la sezione 'VEDI' fa riferimento al manuale di installazione. Troverete la descrizione dettagliata.

 

 Allarmi Orologio e Prova periodica del Quadro Automatico ATS

 

Vedi

 

OROLOGIO GUASTO               

Errore di impostazione orologio (Riprogrammare l’orologio, vedi Sezione 6.0)

6.0

 

PARAMETER ERROR       

Errori nei parametri oppure nella programmazione

Allo scopo di eliminare l’allarme procedere nel seguente modo:

( A ) – Scollegare la batteria

(B ) – Ricollegare la batteria. Se il messaggio scompare potete continuare ad usare EVOLVE senza problemi. Se l’errore persiste consultare Bernini Design.

 

MEMORY ERROR               

     

 

 

Emergenza o preallarme da interruttore esterno

 

Vedi

EMERGENZA BLOCCO

BLOCCO          

Questo allarme indica la attivazione di pulsanti di emergenza esterni collegati al morsetto 22 (contatto normalmente chiuso).

 

12.0

PREALLARME 

 

Questo allarme indica la attivazione di pulsanti di allarme generico esterni collegati al morsetto 23.

 

 

Allarmi Quadro Automatico ATS  vari del motore

 

Vedi

BASSA V  BATTERIA

PREALLARME

Bassa tensione della batteria  (sotto 11,8 V). Si tratta di un allarme informativo. Non provoca arresto (*)

-

ALTA V  BATTERIA

PREALLARME

Alta tensione della batteria (sopra 15,5 V). Si tratta di un allarme informativo. Non provoca arresto. (*)

MANCATO AVVIAM.

BLOCCO                 

Mancato avviamento del motore. Il motore non è riuscito a partire durante la sequenza automatica.

 

 

9.3

MANCATO ARRESTO

BLOCCO                 

Mancato arresto del motore. Si tratta di una anomalia del motore o dei collegamenti al motore. Evolve9 avverte che il motore continua a funzionare anche dopo la sequenza di arresto.

ROTTURA CINGHIA

BLOCCO                    

Rottura della cinghia pompa acqua (Aternatore di carica). Allarme di blocco.

(*) ATTENZIONE !!LA MANUTENZIONE DELLA BATTERIA DEVE ESSERE ESEGUITA DA PERSONA QUALIFICATA

 

Allarmi Alternatore

 

Vedi

CORTO CIRCUITO

BLOCCO 

 

Questi allarmi sono da considerare con estrema attenzione poiché intervengono in caso di problemi del carico collegato al gruppo elettrogeno:

 (carico eccessivo, carico danneggiato, corto circuiti, oppure gravi problemi elettrici nell'impianto cui è collegato al generatore).

 

Eventualmente rivedere le impostazioni delle protezioni del generatore (vedi parametri programmabili)

 

 

Corto circuito. Il motore si ferma dopo un ritardo programmabile.

 

 

 

 

 

 

 

 

      9.2

 

SOTTO TENSIONE

BLOCCO  

Protezione di Sotto tensione. Il motore si ferma dopo un ritardo programmabile.

SOVRATENSIONE

BLOCCO 

Protezione di Sovra tensione. Il motore si ferma immediatamente.

SOTTO FREQUENZA

BLOCCO   

Protezione di Sotto frequenza. Il motore si ferma dopo un ritardo programmabile.

SOVRA FREQUENZA

BLOCCO 

Protezione di Sovra frequenza. Il motore si ferma immediatamente

SOVRACORRENTE

PREALLARME

Preallarme di sovracorrente. Occorre ridurre il carico elettrico.

SOVRACORRENTE

BLOCCO

Blocco per eccessiva corrente erogata. Il motore si ferma dopo un ritardo programmabile.

ALTERNATORE

GUASTO           

Guasto Alternatore: dal momento della partenza motore l’alternatore, per 150 secondi, non ha fornito i parametri necessari al funzionamento del carico.

SOVRA KVA RETE

PREALL         

Il carico connesso alla rete ha superato i limiti impostati. Evolve 9 fa partire il motore e trasferisce il carico al generatore. Quando il carico sarà stabilizzato ad un valore impostato, Evolve 9 trasferirà il carico alla rete.

 

 

Allarmi Temperatura (Motore ed Ausiliaria)

 

 

Vedi

 

ALTA°C MOTORE

BLOCCO               

Questi allarmi sono da considerare con estrema attenzione.

 

Verificare tutti i dispositivi che garantiscono il raffreddamento del motore: livelli liquidi, condotti aria raffreddamento eccetera. Riavviare il motore solo dopo gli accertamenti.

 

La sovratemperatura potrebbe essere causata da eccessiva energia erogata dal gruppo elettrogeno.

Arresto e blocco del motore a causa di alta temperatura del liquido di raffreddamento. Può essere causata dal sensore o dal termostato collegato all’ingresso 17.

 

 

 

 

9.5

ALTA °C MOTORE 

PREALL.     

Pre-allarmi di anormale temperatura del liquido di raffreddamento del motore (sensore collegato all’ingresso 17).

BASSA °C MOTORE   

PREALL.             

SENSORE °C MOTORE

APERTO

Pre-allarme di guasto sensore di temperatura del motore, collegato al morsetto 17.

 

ALTA  °C AUX.

BLOCCO

Preallarmi e Blocco per alta Temperatura Ausiliaria  (sonda opzionale disponibile solo per EVOLVE9-9KVA).

 

 

8.5

ALTA °C AUX. 

PREALL.        

BASSA °C AUX.   

PREALL.       

 

Allarmi Quadro Automatico ATS  livelli carburante

Note

BASSO LIVELLO   

PREALL.           

 

ALTO LIVELLO 

PREALL.   

Preallarme di livello carburante Alto/Basso (sensore collegato all’ingresso 16). Questo allarme non ferma il motore. Vedi  la sezione 9.4 per la impostazione delle soglie di allarme.

Questi  Allarmi intervengono in caso di problemi con il livello del carburante.

 Verificare lo stato del serbatoio ed integrare il livello in base alle istruzioni del costruttore.

 Se il problema persiste consultare  il costruttore. Osservare le norme di sicurezza durante il rifornimento del serbatoio.

Per cancellare l’allarme, rifornire il carburante e premere il pulsante sirena per alcuni secondi.

 

 

 

 

 

 

9.4

RISERVA     

PREALL.          

Preallarme riserva carburante. Il motore si fermerà dopo il ritardo impostato [RITARDO] (vedi sezione 9.4). Se impostate [OFF] Evolve 9 genera solo un preallarme ed il motore non si fermerà.

 

SERBATOIO VUOTO

BLOCCO           

Evolve ha fermato il motore per mancanza carburante.

SENSORE LIVELLO

APERTO

Guasto del sensore di misura livello collegato al terminale 16.

 

Allarmi Quadro Automatico ATS pressione Olio 

Note

BASSA PRESS. OLIO

BLOCCO        

 

Blocco per causa di bassa pressione olio da sensore o da  pressostato (ingresso 15)

In caso di problemi con il lubrificante verificarne il livello. Se il problema persiste consultare il costruttore del motore. Verificare le impostazioni programmate

 

 

 

9.6

BASSA PRESS.OLIO

PREALL.  

Preallarme bassa pressione olio solo da sensore

(ingresso 15)

SENSORE OLIO 

APERTO

Guasto del sensore misura pressione olio

 (ingresso 15).

 

Allarmi  Quadro Automatico ATS Manutenzione Programmata

 

 

  Vedi

 

MANUTENZIONE

PREALL.

Questo allarme indica che dovete procedere alla manutenzione programmata del motore (consultare il manuale del motore).

Vedere le istruzioni alla sezione 8.1. Per cancellare l’allarme, selezionare il modo manuale. Fermare il motore. Premere [SIRENA](F1) per almeno 5 secondi. Il temporizzatore inizierà un nuovo ciclo.

 

8.1

TEMPO MASSIMO

BLOCCO      

E’ scaduto il tempo massimo di funzionamento in AUTOMATICO o TEST.

Eseguire i controlli generali al motore, cancellare l’allarme per permettere il funzionamento del motore.

 

     8.3

PROGETTAZIONE ELETTRONICA BERNINI DESIGN

Bernini Design Srl, Zona Industriale, 46035 Ostiglia (MN) P.IVA: 01453040204

REA: MN160185  Tel 3357077148

e-mail   bernini@bernini-design.com

Quadro Automatico ats Gruppo Elettrogeno Uso Domestico ISO9001